La comunicazione si formalizza attraverso la Piattaforma UnicaFondir, con un preavviso di almeno 7 giorni di calendario, dovranno essere inseriti nel monitoraggio online:

  • calendario didattico, contenente l’indirizzo della sede didattica, le date e gli orari puntuali delle lezioni (link/credenziali di accesso in caso di FaD);
  • elenco dei partecipanti, richiamando i nominativi dall’anagrafica aziendale.

A procedura effettuata sarà inviata una conferma automatica all’indirizzo e-mail del referente aziendale.

Trascorsi almeno sette giorni di calendario dalla data di caricamento su piattaforma UnicaFONDIR della documentazione di presentazione del Piano, sotto propria responsabilità.

Le attività formative dovranno essere avviate entro 30 giorni di calendario dalla data di pubblicazione delle graduatorie sul sito FONDIR.

Nel monitoraggio online è presente una sezione con tutti i format disponibili, tra i quali, il registro individuale e il registro d’aula. Tuttavia, è possibile utilizzare un proprio format di registro presenze che rilevi le stesse informazioni necessarie.

NO, i registri dovranno essere presentati integralmente in fase di rendicontazione.

Dovrà essere garantita la tracciabilità delle attività secondo le modalità previste dall’Avviso. I tracciati saranno presentati in sede di rendicontazione per le opportune verifiche. Vedi anche FAQ sulla FAD.

SI, esclusivamente online. Si sovrascrive l’ultimo file caricato, sono tracciate la data e l’ora del caricamento e il revisore può capire in autonomia se ci sono state modifiche. Le modifiche potranno essere apportate con almeno tre giorni di calendario di anticipo.

SI, se il dirigente subentrante potrà effettuare almeno il 70% del percorso formativo previsto. In tal caso, sarà sufficiente aggiornare in autonomia l’elenco dei partecipanti online.

Il contenuto e gli obiettivi di ogni progetto vengono valutati nel merito e da un punto di vista qualitativo in fase di ammissione, quindi l’oggetto dell’intervento formativo non può essere in alcun modo modificato, neppure in termini di durata.

Solo in casi eccezionali, come quelli di cessione o cessazione, previa presentazione online di una richiesta motivata e sempre se chi subentra possiede i requisiti previsti dall’Avviso. Anche l’attuatore viene valutato nel merito con assegnazione di un punteggio specifico in fase di ammissione, quindi la sostituzione è un caso eccezionale.

SI, qualora siano garantiti i requisiti dei docenti dichiarati in fase di presentazione del Piano. La richiesta motivata dovrà essere preventivamente presentata online ed approvata dal Fondo. Contestualmente i curricula dovranno essere caricati nel monitoraggio online per le opportune verifiche.

Si, è possibile aggiornare in autonomia la Piattaforma di monitoraggio prima del termine previsto.

Il periodo massimo concesso di proroga non potrà superare:

  • 3 mesi complessivi per i Piani la cui durata totale delle ore da erogare sia uguale o inferiore a 20;
  • 6 mesi complessivi per i Piani la cui durata totale delle ore da erogare sia superiore a 20.

SI, la data di fine del Piano potrà essere anticipata in autonomia, confermandola nel monitoraggio online prima del termine delle attività.

Le richieste sono sempre preventive, compilate utilizzando i format disponibili nel monitoraggio online, firmate digitalmente dal Legale Rappresentante/persona delegata interna all’azienda ed inserite sull’apposita sezione dello stesso monitoraggio per l’autorizzazione. Il referente aziendale riceverà l’esito della valutazione a mezzo e-mail.

I dati del referente riportati nel monitoraggio online possono essere aggiornati in autonomia, facendo attenzione ad eventuali errori soprattutto nell’imputare l’indirizzo e-mail. È molto importante indicare un proprio referente operativo, in quanto è la persona destinataria di tutte le comunicazioni da e verso FONDIR inerenti lo stato del Piano.

NO. La piattaforma tecnologica individuata deve garantire, quindi, oltre all’autenticazione e al tracciamento della presenza di docenti e discenti, anche la conseguente generazione di registri.

Nel caso di progetti aziendali:

  • Titolo del piano formativo, numero di protocollo e Avviso;
  • titolo del progetto;
  • data e l’orario della sessione formativa;
  • nome e il cognome del docente;
  • nome e il cognome di ciascun discente;
  • orario di accesso e di uscita dalla connessione alla sessione formativa di ciascun partecipante.

Inoltre dovrà essere prodotta una Dichiarazione resa ai sensi e per gli effetti del DPR N 445/00, firmata dal Legale Rappresentante/delegato dell’azienda beneficiaria, relativa alla veridicità dei registri.

Solo in caso di progetti interaziendali quali seminari, convegni, workshop, nonché percorsi di alta formazione e Master, dovranno essere prodotti registri esportabili dalle piattaforme utilizzate che rilevino le informazioni suindicate, ovvero dichiarazione resa ai sensi e per gli effetti del DPR N 445/00 da ogni dirigente che ha partecipato al percorso in FAD, che riporti:

  • giornate in cui ha partecipato alle lezioni in FAD;
  • ore di formazione svolte in FAD per ogni giorno.

NO, in nessun caso. Al contrario, prima dell’avvio dell’attività formativa, dovrà essere caricato online il calendario delle lezioni in FAD con l’indicazione della piattaforma utilizzata e del web link nonché le credenziali per poter accedere da remoto all’aula virtuale da parte del personale addetto alle verifiche.

SI. Il Soggetto Presentatore dovrà, prima dello svolgimento della formazione, riportare nel calendario didattico on-line la dicitura “modalità mista” nonché le credenziali di accesso alla piattaforma utilizzata.

In ogni caso dovrà essere garantita la tracciabilità delle attività (sia in presenza che in FAD sincrona).

La verifica potrà essere svolta presso la sede formativa, da parte di Società esterne/collaboratori incaricati dal Fondo, o in via sperimentale, tramite l’APP “Fondir - Controlli a distanza”, disponibile per il download sugli store Apple e Google Play. Per quanto riguarda la FAD, dovrà essere consentito al Fondo (e/o ai soggetti da questo incaricati) l’accesso alla piattaforma e la visione dei moduli/pacchetti/corsi/interventi multimediali didattici

Tramite l’APP, preventivamente scaricata su un dispositivo mobile, un referente per l’azienda fornirà le informazioni circa il corretto svolgimento delle attività formative in corso, ad un collaboratore incaricato dal Fondo.

Valutate le motivazioni, un esito negativo può comportare il decurtamento dei costi per le ore della giornata formativa (non potrà essere recuperata ai fini del rimborso), fino alla revoca totale o parziale del finanziamento in caso di riscontro di anomalie rilevanti.