Adesione

 

E' gratuita e permette di recuperare ed utilizzare i contributi per la formazione già versati all'Inps. 

E' necessaria per finanziare Piani Formativi individuali, aziendali, settoriali e territoriali.  

E' semplice basta scegliere nella "denuncia aziendale" del flusso UNIEMENS, all'interno dell'elemento "FondoInterprof", l' opzione "Adesione" selezionando il codice FODI" ed inserendo il numero dei dirigenti interessati all'obbligo contributivo.

 

(Vedi fac-simile allegato)

 

Come indicato nella circolare INPS n. 107/2009, l'effetto dell'adesione decorre dal mese di competenza della Denuncia Aziendale (ex DM10/2) nel quale è stato inserito il codice FODI

 

Per informazioni: Tel. 06 68300544

 

Procedure per l'adesione a FONDIR

L'Inps ha dato il via alla nuova procedura, il sistema UNIEMENS, che consente la trasmissione unificata dei dati retributivi (EMENS) e contributivi (DM10).

 La procedura interessa sia l’impresa che si iscrive per la prima volta ad un Fondo sia le imprese che decidono di cambiare Fondo.

 


 

Impresa che non aderisce ad alcun Fondo

L’azienda che intende aderire a Fondir e non risulta aderente ad altro Fondo dei dirigenti deve indicare  nella "denuncia aziendale" del flusso UNIEMENS, all'interno dell'elemento "FondoInterprof", l'opzione "Adesione" selezionando il codice FODI ed inserendo il numero dei dirigenti  interessati all'obbligo contributivo.

L'effetto dell'adesione decorre dal mese di competenza della Denuncia Aziendale (ex DM10/2) nel quale è stato inserito il codice FODI.

Fac-simile denuncia INPS UNIEMENS

 


 

Azienda che intende trasferirsi a Fondir e proviene da altro Fondo 
L’azienda che intende aderire a Fondir e proviene da altro Fondo deve indicare  nella "denuncia aziendale" del flusso UNIEMENS, all'interno dell'elemento "FondoInterprof", l'opzione “REDI” (revoca dal precedente Fondo dei dirigenti – obbligatorio!), e contestualmente nella sezione "Adesione" indicare il codice FODI,  inserendo il numero dei dirigenti interessati all'obbligo contributivo.

L’azienda potrà inoltre chiedere la trasferibilità a Fondir di parte delle risorse maturate e versate al precedente Fondo, se ricorrono le condizioni previste dalla legge, ossia:

  • organico dell’impresa non inferiore a 50 dipendenti e fatturato annuale o il totale del bilancio annuale superiore ai 10 milioni di euro;
  • aver maturato, a partire dal 1 gennaio 2009, almeno € 3.000 di contributi che sono calcolati sottraendo all’importo versato al Fondo:
    • le spese di riscossione Inps 
    • le eventuali spese di gestione e propedeutiche del Fondo di provenienza
    • il 30% di quanto versato sottratte le precedenti voci di spesa
    • eventuali finanziamenti ottenuti dal Fondo di provenienza per la realizzazione di Piani.

In questo caso, dovrà essere inviata al Fondo di provenienza una richiesta di trasferimento delle risorse ad esso versate in favore di Fondir. La richiesta deve essere firmata dal Legale Rappresentante o persona da esso delegata. In quest’ultimo caso sarà necessario allegare la delega (All. 1). Per ogni matricola va inoltrata una distinta richiesta.

Alla richiesta dovrà essere allegata:

  • una dichiarazione, autocertificata, nella quale si attesti che l’organico dell’impresa non sia inferiore a 50 dipendenti ed il fatturato annuale o il totale del bilancio annuale superiore ai 10 milioni di euro (Raccomandazione n. 2003/361 CE) (All. 2);
  • copia dell’estratto del modulo INPS UNIEMENS da cui si evince il rispetto della procedura di revoca al Fondo e contestuale adesione ad altro Fondo;
  • fotocopia della carta di identità del Legale Rappresentante.

 

Fac-simile domanda di richiesta di trasferimento delle risorse verso Fondir

 

Fac-simile dichiarazione relativa all’organico e fatturato dell’ impresa

 


 

Procedure per la richiesta di trasferimento ad altro Fondo dei contributi 


L’ art. 19 comma 7 della legge 185/08, convertito nella legge 2/09, l’articolo 7-ter comma 10 legge 33/09 e la Circolare INPS N. 107 del 2009 definiscono le procedure per il trasferimento dei contribuiti da parte dell’impresa ad altro Fondo.

FONDIR ha quindi definito le procedure di trasferimento che sono di seguito riportate.

Invio a FONDIR della richiesta di trasferimento delle risorse versate ad altro Fondo. La richiesta deve essere firmata dal Legale rappresentante o persona da essa delegata. In quest’ultimo caso sarà necessario allegare la delega (All. 1). La richiesta dovrà riguardare una sola matricola.

Alla richiesta dovrà essere allegata:

  • una dichiarazione, autocertificata, nella quale si attesti che l’organico dell’impresa non sia inferiore  a 50 dipendenti ed il fatturato annuale o il totale del bilancio annuale superiore ai 10 milioni di euro (Raccomandazione n. 2003/361 Ce della Commissione) (All. 2);
  • copia dell’estratto del modulo INPS UNIMENS da cui si evince il rispetto della procedura di revoca al Fondo e contestuale adesione ad altro Fondo;
  • fotocopia della carta di identità del legale rappresentante.

Nell’individuare l’importo da trasferire FONDIR terrà conto della contribuzione versata, al netto delle spese di riscossione dovute all’Inps e sottratto, da quanto pervenuto a FONDIR:

  • la percentuale relativa alle spese di gestione del Fondo (media su periodo di adesione calcolata sull'ultimo triennio);
  • la percentuale relativa alle spese per attività propedeutiche del Fondo (media su periodo di adesione calcolata sull'ultimo triennio);
  • una percentuale del 30% dal totale di quanto versato sottratti gli importi di cui ai punti a) e b); 
  • le risorse eventualmente utilizzate per il finanziamento dei piani formativi nell'ultimo triennio.

Le somme dovute saranno accreditate al nuovo Fondo di destinazione entro 90 giorni dal ricevimento della richiesta da parte del datore di lavoro.

Qualora l’azienda abbia un piano in corso e richieda la mobilità ad altro Fondo, si trasferisce l’importo maturato (qualora si verifichino le condizioni descritte),  al netto delle risorse già utilizzate per il finanziamento dopo il 1 gennaio 2009 (e comunque nell'ultimo triennio) e, così come previsto dagli Avvisi di Fondir o dal documento "Modalità per la presentazione dei piani e dei voucher" , il finanziamento di quel Piano sarà revocato.

 

Fac-simile domanda di trasferimento ad altro Fondo (allegato 1)

Fac-simile dichirazione dimensione impresa (Allegato 2)